Canale 5 diretta streaming

canale5_141Canale 5 è un canale televisivo privato italiano disponibile in Italia a livello nazionale. È la rete ammiraglia del gruppo Mediaset (il principale operatore televisivo privato italiano).
È un canale televisivo generalista: offre una combinazione di intrattenimento, informazione ed eventi sportivi.
Storia
L’era “pre-Canale 5″ (1974-1980)[modifica | modifica wikitesto]
Canale 5 fu fondata nel 1974 con il nome di Tele Milano da Giacomo Properzj e Alceo Moretti a Milano 2, città satellite costruita da Silvio Berlusconi. L’emittente, le cui trasmissioni iniziarono il 24 settembre, nei sui primi due anni di vita trasmetteva via cavo e perciò si faceva chiamare Tele Milano CAVO. Questo avvenne a pochi mesi di distanza dalla sentenza della Corte Costituzionale di luglio che liberalizzava le trasmissioni televisive via cavo[3]. Al sistema via cavo erano collegate circa 5.000 utenze che corrispondevano a 20.000 telespettatori.

Quando nel 1976 fu introdotta la liberalizzazione anche via etere, la proprietà si trovò in difficoltà per affrontare gli investimenti necessari per rimanere competitiva. L’azienda fu così ceduta al prezzo simbolico di una lira ad una società del gruppo di Silvio Berlusconi, che abbuonò anche i canoni d’affitto per i locali usufruiti, che si trovavano in uno scantinato di un condominio vicino al Palazzo dei Cigni. Da piccola iniziativa di quartiere, divenne in breve una delle più importanti televisioni commerciali della Lombardia.

Quando cominciò a trasmettere via etere assunse la denominazione Tele Milano nel 1976 trasferendo gli studi nel Palazzo dei Cigni. Poi nel 1978 assunse la denominazione Tele Milano 58, dal nome del canale utilizzato (rilevato dall’emittente locale TVI Television International of Milan, con impianto sull’Hotel Michelangelo). Contemporaneamente furono fatti investimenti tecnici con l’alleanza di un imprenditore specializzato in produzione di apparecchiature per la ricezione dei segnali televisivi, Adriano Galliani, che assunse un ruolo importante nella produzione degli apparati televisivi dell’emittente.

Il successo arrivò nella stagione 1979-1980 con un gioco a premi, I sogni nel cassetto, condotto da Mike Bongiorno, che ebbe risultati d’ascolto ampiamente positivi. Nei primi due mesi del 1980 il marchio di Canale 5 apparve sui teleschermi insieme a quello di Tele Milano 58, (il vecchio marchio di Tele Milano 58 rimase in video ancora fino al 29 settembre dello stesso anno per il semplice motivo di abituare gradualmente i telespettatori della Lombardia al nuovo nome adottato dall’emittente) e nacquero contemporaneamente le trasmissioni del suo circuito omonimo al nord[4] e cominciarono quelle di Canale 10 (circuito che aveva la stessa programmazione e proprietà di Canale 5) al centro e al sud. Però a differenza del resto d’Italia in Lombardia Canale 5 aveva una programmazione che copriva tutta quanta la giornata, cioè trasmetteva 24 ore su 24, mentre per le altre regioni invece la programmazione avveniva solo nelle ore serali oppure a partire dalla tarda mattinata grazie all’interconnessione con le emittenti locali che avevano aderito al suo circuito.

Il marchio venne registrato il 12 novembre 1979 a Milano come «Canale 5 Music srl»[5]. Il nome fu scelto da Berlusconi con Adriano Galliani «per una questione di eufonia»[6] ma anche perché un nome locale come quello di Tele Milano ormai cominciava a stare stretto per un’emittente che aspirava a diventare una grande televisione nazionale. Non solo perché darsi un nome contenente il numero 5 significava per il panorama televisivo dell’epoca porsi immediatamente dopo le tre reti della Rai e Tele Monte Carlo (Rete 4 era nata solo nel 1982) come quinta grande rete televisiva nazionale e quindi in un’ottica di ideale prosecuzione sulla manopola di cambio del canale dei televisori di allora dei grandi canali tv nazionali. L’11 novembre 1980 venne tolto il marchio Canale 10, e Canale 5 ingrandì il suo circuito di reti private, estendendolo in tutt’Italia[7].

 

Loghi

Il logo del Biscione

L’attuale logo della rete è un 5 sovrastato dalla testa stilizzata del Biscione (riferimento al casato Visconti e alla città di Milano), dalla bocca del quale, a differenza dell’originale, fuoriesce un fiore. Esiste anche una seconda interpretazione, secondo la quale, la coda del Biscione è posizionata a cinque (anche se il 5 è scritto con un font tipografico). Il primo slogan promozionale di Canale 5 fu: Corri a casa in tutta fretta, c’è un Biscione che ti aspetta. Il logo del biscione è in uso (seppur passato attraverso vari restyling grafici) ininterrottamente dal 1974 fin dai tempi in cui la rete si chiamava Tele Milano. E ancora oggi è presente nel marchio principale dell’azienda Mediaset e delle sue ramificazioni.

Canale5 1980.svg Canale5 1982.svg Canale 5 logo 1996-1-.svg Canale 5.svg
Dal 30 settembre al 10 novembre 1980
1° versione[a 1]
Dall’11 novembre1980 al 18 maggio1986
2° versione
Dal 19 maggio 1986 al 22 maggio 2001[a 2] Dal 23 maggio 2001
  1. ^ Il primo logo di Canale 5 era pressoché identico a quello di Tele Milano 58 con l’unica differenza che al posto del 5 vi era il n° 58 e al posto della scritta canale 5 c’era scritto telemilano.
  2. ^ Fino al 18 giugno 2000 il logo era bianco. Dal 19 giugno 2000 il logo è trasparente. Il logo era in uso per alcune grafiche già dal 6 maggio 1984, mentre la scritta MEDIASET appare sotto il logo dal 30 aprile 1996.

Palinsesto[modifica
Attualmente in onda
Show[modifica |
Amici di Maria De Filippi (dal 2002, precedentemente in onda anche su Italia 1 dal 2001 al 2003)
Avanti un altro! (dal 2011)
C’è posta per te (dal 2000)
Coca Cola Summer Festival (dal 2014, precedentemente in onda con il titolo di Music Summer Festival – Tezenis Live nel 2013)
Domenica Live (dal 2012)
Forum (dal 1985 al 1997 e dal 2008, attualmente in onda anche su Rete 4 dal 1997)
Grande Fratello (dal 2000)
L’isola dei famosi (dal 2015, precedentemente in onda su Rai 2 dal 2003 al 2012)
Lo show dei record (dal 2006)
Matrix (dal 2005)
Mattino Cinque (dal 2008)
Melaverde (dal 2012, precedentemente in onda su Rete 4 dal 1998 al 2012)
Paperissima (dal 1990, precdentemente in onda su Italia 1 nel 1990)
Pomeriggio Cinque (dal 2008)
Scherzi a parte (dal 1992, precedentemente in onda su Italia 1 nel 1992)
Striscia la notizia (dal 1989, precedentemente in onda su Italia 1 nella stagione 1988-1989)
Temptation Island (dal 2014, precedentemente in onda con il titolo di Vero amore nel 2005)
Tú Sí Que Vales (dal 2014)
Uomini e Donne (dal 1996)
Verissimo (dal 1996)
Zelig (dal 2003, precedentemente in onda su Italia 1 dal 1997 al 2003)
Soap opera[modifica | modifica wikitesto]
Beautiful (dal 1994, precedentemente in onda su Rai 2)
Centovetrine (dal 2001)
Il segreto (dal 2013)
Notizie[modifica |
TG5 (dal 1992)
TG5 Prima Pagina (dal 1991)
Super partes (dal 2007, in onda anche su Italia 1 e Rete 4)
TGCOM24 (dal 2011, in onda su tutti i canali Mediaset e precedentemente in onda con il titolo TGCOM dal 2001 al 2011)
Meteo.it (dal 2013, in onda su tutti i canali Mediaset e precedentemente in onda con i titoli Studio Aperto Meteo, Meteo5, Meteo4, Meteo Mediaset e TGCOM24 Meteo dal 1991 al 2013)
Fiction[modifica | modifica wikitesto]
Furore – Il vento della speranza (dal 2014)
Il tempo del coraggio e dell’amore (dal 2014)
Le mani dentro la città (dal 2014)
Le tre rose di Eva (dal 2012)
Il tredicesimo apostolo (dal 2012)
Squadra antimafia – Palermo oggi (dal 2009)
L’onore e il rispetto (dal 2006)
Il peccato e la vergogna (dal 2010)
Pupetta – Il coraggio e la passione (dal 2013)
Il bello delle donne (dal 2001)
I Cesaroni (dal 2006)
Come un delfino (dal 2011)
Il Principe – Un amore impossibile (dal 2014)
Sport[modifica |
UEFA Champions League (dal 2012)

 

 

Voci correlate

426 views